Fine settimana tra sole e nubi. Ma occhi puntati a partire da Lunedi’. I dettagli

Una settimana movimentata..

Quella appena trascorsa possiamo definirla un settimana caratterizzata da una forte dinamicità atmosferica. La fase perturbata che ha regalato piogge benefiche sulla maggior parte della penisola ora lascia spazio ad una discreta rimonta anticiclonica di matrice nord africana. Ci aspetta dunque un fine settimana decisamente più stabile, caratterizzato da temperature miti ed oltre le medie stagionali ma con diffusi fenomeni temporaleschi lungo l’arco alpino. La causa di ciò è attribuibile ad infiltrazioni di aria più fresca ed umida in quota dai quadranti nord occidentali.

La situazione meteorologica europea nel fine settimana
Fonte mappa: Wetterzentrale

I primi temporali lungo l’arco alpino, ma non solo.

Sarà questo fine settimana a dare il via ai primi temporali convettivi dell’anno. Le correnti nord occidentali più instabili, incontrando cosi’ un timido campo anticiclonico, daranno vita alle prime turbolenze pomeridiane. I fenomeni, localmente, soprattutto nella giornata di Domenica, potranno varcare le Alpi sconfinando verso le pianure. Situazione diversa invece nel resto del territorio italico. Bande nuvolose potranno transitare dai quadranti sud occidentali a causa della saccatura Atlantica presente sulla penisola iberica andando a ricoprire i cieli delle due isole maggiori e dell’estremo sud. Qualche locale pioggia, anche a carattere temporalesco, potrebbe interessare la Sicilia e la Sardegna orientale. Altrove cieli sereni o poco nuvolosi con temperature in aumento, specie nei valori massimi. Ventilazione di brezza su tutta la penisola.

Umidità e vento (barde) alla quota di 700 hpa (circa 3000 metri)

Nuovo inizio di settimana, nuova perturbazione.

Abbiamo accennato nel precedente articolo una nuova possibile fase perturbata con l’inizio della nuova, ed ultima, settimana del mese di Aprile. Sui compartimenti settentrionali europei potrebbe prendere campo un’irruzione d’aria Artica con successiva genesi di un minimo di bassa pressione tra Inghilterra e Scandinavia. Ed è per questo motivo che potrebbe approfondirsi una saccatura Atlantica tra Francia e Spagna che potrà determinare condizioni di forte maltempo sulle regioni dell’Italia settentrionale da Ovest ad Est con possibile, successivo, coinvolgimento delle regioni tirreniche centro meridionali nel fine settimana.

Spaghi GFS per la città di Torino
Spaghi GFS per la città di Trento

Prognosi da sciogliere..

Sicuramente si prospetta un’interessante settimana sotto il profilo delle piogge in quelle zone in cui le precipitazioni sono venute a mancare per tutto il mese di Aprile se non per la maggior parte dell’anno. Ma come ogni volta, bisogna attendere le consuete conferme modellistiche, vi terremo aggiornati nel corso della settimana.

Non ci resta che augurarvi un buon fine settimana. Lo staff.

#MeteoInformazione

Ti potrebbe piacere anche...