Week-end a doppia faccia: da comparsa anticiclonica a veloce break temporalesco, ma non ovunque

Dopo il veloce passaggio fresco che ha interessato gran parte dell’Italia, il tempo torna a migliorare. La causa è da ascrivere ad un veloce aumento della pressione atmosferica sul bacino del Mediterraneo. Sarà quindi un venerdì asciutto generalmente ovunque con graduale aumento termico e cieli soleggiati o poco nuvolosi. Ma…

Sabato passaggio temporalesco al Nord

…un flusso di aria umida, in arrivo dalla Francia, riuscirà, tuttavia, a insinuarsi tra il pomeriggio di sabato e le prime ore di domenica. La conseguenza sarà un veloce break temporalesco che interesserà l’arco alpino e le regioni settentrionali. Nella giornata di domani sono attesi fenomeni, a tratti moderati, inizialmente tra Piemonte e Val d’Aosta, per poi transitare nel corso della sera-notte su Lombardia e Triveneto. Le aree più esposte saranno quelle montane, pedemontane e le medio-alte pianure, seppur non si esclude la possibilità che i fenomeni possano interessare le restanti aree padane. Entro le prime ore di domenica anche l’alto Adriatico potrà assistere ad alcuni fenomeni di una certa entità. Bello sul resto del Paese, con temperature pienamente primaverili.

Qualche disturbo anche sull’Appennino

Nel corso di domenica il “fronte freddo” transiterà verso levante: uno sbuffo più fresco favorirà ugualmente qualche fenomeno temporalesco di modeste entità lungo l’appennino centro-meridionale. Sulle regioni del medio Adriatico alcuni deboli rovesci potranno accompagnare lo scorrere della nuvolosità verso sud-est. Altrove innocue nubi.

Pochi cambiamenti nel medio-lungo termine

Il trend proseguirebbe senza scossoni anche agli inizi della nuova settimana. Tempo asciutto e clima caldo ci terranno compagnia, salvo qualche fenomeno isolato in area alpina e appenninica.

Ti potrebbe piacere anche...